Tag Archives: ascoltare

Se non volete ascoltare

24 Gen

Se non volete ascoltare quel che il popolo vuole dirvi, non chiedetegli quel che pensa.

(Michel Onfray)

Annunci

Le partite sono lunghe

1 Giu

Il calcio è la mia vita, riempie le mie giornate da vent’anni e nel bene e nel male, mi ha insegnato a stare al mondo. Mi ha insegnato che si vince e si perde, che si ascolta e si dissente, si ricevono delusioni e non sempre ti è dovuta una spiegazione. Ho imparato molte cose, ovviamente. La prima è non dimenticare di essere riconoscente. La seconda è non portare rancore perché le partite sono lunghe e le persone non sono mai soltanto quello che sembrano.

(Andrea Pirlo)

È più bello da ascoltare

20 Mar

L’uomo in silenzio è più bello da ascoltare.

(Proverbio giapponese)

La musica insegna ad ascoltare

12 Gen

La musica insegna ad ascoltare. Se si ascolta si impara e così dovrebbe essere in ogni campo. Se i politici conoscessero la musica, tutto funzionerebbe meglio.

(Claudio Abbado)

Tra il frastuono degli imperi e delle nazioni

10 Ott

Le grandi idee arrivano nel mondo con la dolcezza delle colombe. Forse, se ascoltiamo bene, udiremo, tra il frastuono degli imperi e delle nazioni, un debole frullìo d’ali, il dolce fremito della vita e della speranza.

(Albert Camus)

Dio ci punisce

6 Apr

Dio ci punisce esaudendo i nostri desideri.
Dobbiamo allora pregare Dio affinché non ci ascolti.

(Milan Kundera)

Convincere

4 Mar

In questa società comanda soprattutto chi ha la possibilità di convincere. Convincere a fare le cose: acquistare un’auto invece di un’altra, un vestito, un cibo, un profumo, fumare o non fumare, votare per un partito, comperare e leggere quei libri. Comanda soprattutto chi ha la capacità di convincere le persone ad avere quei tali pensieri sul mondo e quelle tali idee sulla vita. In questa società il padrone è colui il quale ha nelle mani i mass media, chi possiede o può utilizzare gli strumenti dell’informazione, la televisione, la radio, i giornali, poiché tu racconti una cosa e cinquantamila, cinquecentomila o cinque milioni di persone ti ascoltano, e alla fine tu avrai cominciato a modificare i pensieri di costoro, e così modificando i pensieri della gente, giorno dopo giorno, mese dopo mese, tu vai creando la pubblica opinione la quale rimugina, si commuove, s’incazza, si ribella, modifica se stessa e fatalmente modifica la società entro la quale vive. Nel meglio o nel peggio.

(Pippo Fava)