Archivio | marzo, 2015

Critici e corretti

19 Mar

È molto più facile essere critici che essere corretti.

(Benjamin Disraeli)

Sempre di meno su sempre di più

17 Mar

L’individuo più colto al mondo, donna o uomo, deve ora ammettere che sa sempre meno, ma tuttavia sa sempre meno su sempre di più.

(Christopher Hitchens)

I rivoluzionari

17 Mar

Ogni stato ha i rivoluzionari che si merita.

(Palmiro Togliatti)

In costruzione

16 Mar

La strada per il successo è sempre in costruzione.

(Lily Tomlin)

Più del silenzio

15 Mar

È bene parlare solo quando si deve dire qualcosa che valga più del silenzio.

(Joseph Dinouart)

Il libro è la strada

14 Mar

Certo che guardo la televisione e per qualche amico questa è una colpa.
La guardo, come insegnava Pasolini, per avere un’idea del limite di sopportazione e come specchio dei tempi. Non perché venga raccontato cosa succede nel paese, anzi il più delle volte succede poi quello che viene raccontato secondo indicazioni e nelle peggio delle ipotesi viene surrogata la realtà.
La guardo come si guarda un film dopo aver letto un libro, e molto raramente il film è meglio del libro.
In questo il libro è la strada, la gente che incontri, gli occhi pieni di follia e disperazione, le pagine della sopravvivenza quotidiana. Chi si maschera dietro questa realtà, diventando protagonista del film, io li voglio vedere in faccia, questi depositari di verità e dispensatori di riflessioni pieni di lacrime firmate e ben retribuite.
Ecco perché guardo la televisione, non per conoscere il nemico ma per riconoscere chi si spaccia per amico.
Non siamo nati ieri caro amico mio, ma possiamo rinascere ogni giorno.

(Vincenzo Costantino)

C’è un campo

13 Mar

Ben oltre le idee di giusto o sbagliato c’è un campo. Ti aspetterò laggiù.

(Jalauddin Rumi)

Il mio maestro

12 Mar

Un allievo Zen disse: «Il mio maestro è il migliore: può digiunare per giorni e giorni».
Il secondo allievo replicò: «Il mio maestro ha un autocontrollo tale che può stare giorni senza dormire».
Il terzo disse: «Il mio maestro è così saggio che mangia quando è affamato e dorme quando è stanco».

(anonimo)

Chi è serio

11 Mar

Chi è serio, si guarda bene dallo scrivere di cose serie.

(Platone)

Il tatto

10 Mar

Il tatto è l’arte di camminare sulla carta bagnata senza lacerarla.

(Pitigrilli)